diritti

Referendum Costituzionale 2016: voto Sì, ma ho vergogna di dirlo

Avete letto bene, Voto Sì perché ho studiato la riforma articolo per articolo e sono convinto che dia slancio all'Italia, con tempi certi alle approvazioni delle leggi, con addirittura una maggiore rappresentatività del popolo attraverso il voto referendario e il nuovo Senato e, soprattutto, perché ridefinisce i poteri dati alle Regioni con la riforma del 2001, riducendo la burocrazia e la differenza sociale tra nord e sud. Cosa non mi piace: la legge elettorale (anche se non c'entra nulla con la riforma) e lo statuto delle opposizioni, ma non vale la pena bloccare questa buona riforma per così poco. Ecco i miei perché e, soprattutto, ecco il perché, fin quando non ho letto di sana pianta tutta la riforma, ho avuto il timore di dichiarare il mio voto.
(altro…)

Di Graziano Altieri, fa
diritti

Suicidio assistito ed eutanasia: tabù da sfatare

Meglio la morte che una vita amara, il riposo eterno che una malattia cronica.” (La Bibbia, Siracide 30,17) dance-of-death-155976_1280Avrei potuto finire l’articolo con questa citazione, che la dice lunga sull’ipocrisia della Chiesa Cattolica; avrei potuto parlare dello strazio delle famiglie dei malati cronici, della frustrazione di queste persone che vivono una vita ingiusta e mortificante; avrei potuto trattare tanti aspetti di un tema al quale tengo moltissimo, ma è così delicato che mi ha fatto posticipare più e più volte la pubblicazione di questo articolo. Ho preferito, anche per non rischiare di offendere o di cadere nella banalità, fare una riflessione e una critica sulla situazione italiana non solo su di un tema timido qual è quello dell’eutanasia, ma anche su un argomento che, almeno in Italia, si ha molta paura nel trattare: il suicidio assistito.
(altro…)

Di Graziano Altieri, fa